Senza categoria

ecco come mandare e-mail anonime

Se vogliamo scriverne una E-Mail anonima per rispondere qualcuno o per partecipare ad un NewsGroup senza essere rintracciati,
Esiste un servizio, quello dei “remailer”, che serve ad inviare posta
senza mittente e senza alcuna traccia d’IP Address o altro.
Esistono tre categorie di remailer.
i Remailer Cypherpunk i quali spediscono il messaggio al destinatario eliminando preventivamente l’indirizzo contenuto. non è quindi possibile rispondere. il messaggio può ovviamente anche essere crittografato il remailer, lo decrittograferà e lo manderà all’indirizzo del destinatario .
I Remailer Mixmaster i quali permettono di rispondere ai messaggi, per ricevere una risposta è necessario creare blocchi di risposta ovviamente crittografati cioè un insieme d’istruzione per raggiungere l’indirizzo reale è quindi necessario avere un programma per scrivere il messaggio
I Remailer Pseudonimi questi si limitano ad eliminare l’Indirizzo E-Mail del mittente attribuendo uno pseudonimo il destinatario può rispondere tramite quel remailer.
Per una lista completa con tutte le informazioni come: velocità,caratteristiche e affidabilità basta cercare le parole “anonymous remailer” con un qualsiasi motore di ricerca sul Web.
http://www.replay.com/remailer/anon.html
Una volta trovato l’indirizzo E-Mail di un remailer per conoscerne il suo funzionamento basta inviargli una E-Mail scrivendo nel campo Subject(oggetto) : ” REMAILER-HELP”
Per quanto riguarda la posta anonima tramite remailer, n’esistono anche sul Web.
Per chi preferisse le Form ai programmi di posta elettronica basterà visitare il sito http://anonymouse-master.org/ dove tra l’altro è presente la possibilità di navigare in anonimato
Alcuni Remailer
Nome E-Mail
Balls [email protected]

Cyber [email protected]

Dustbin [email protected]

Exon [email protected]

Extropia [email protected]

Haystack [email protected]

Hidden [email protected]

Jam [email protected]

Lucifer [email protected]

Middle [email protected]

Mix [email protected]

Nym [email protected]

Reno [email protected]

Replay [email protected]

I Remailer sono attivi non per arrecare danni, ma per fornire un servizio a quanti vogliono preservare la propria privacy elettronica. Abusandone potreste mettervi nei guai, o causare la chiusura del servizio. Inoltre molti remailer possono negarvi l’accesso al servizio in caso di proteste da parte di terzi.
Alcuni Remail conservano spesso i log di invio, quindi per una anonimato maggiore è possibile concatenare più remail
Per scrivere E-Mail anonime si potrebbe usare anche un programma chiamato Telnet presente già in windows, questo non fa altro che collegarsi ad un server, inviargli tutto quello che scrivete e mostrarvi tutto quello che riceve, quindi, usando Telnet si può impersonare un qualsiasi programma client, parlando al server e leggendo le sue risposte, quindi c’è una buona percentuale d’anonimato.
E mail vera o falsa?
Per poter riconoscere una E-Mail vera da un falsa bisogna studiare il messaggio
dobbiamo quindi poter leggerne gli “headers” (intestazioni),
cioè le righe che iniziano con la parola “Received:”
Per visualizzare gli headers:
Netscape Mail, ad esempio, ha la voce “Show Headers” nel menù “Options”, mentre con “Internet Explorer” è necessario clickare sul titolo dell’e-Mail da analizzare, quindi premere il tasto destro e scegliere l’ultima voce Proprietà. Eudora ed altri client hanno una funzione simile a quella di Netscape Mail .
Ad esempio Visualizziamo gli headers di questa e-Mail:
Received: from posta.abcd.it (111.123.11.32) by provider.it via mtad (2.3)
id mx03-Biqmta0276; Mon, 29 Sep 2000 06:45:07 -0600 (MDT)
Received: from america.com ([123.12.22.39]) by posta.abcd.it
(post.office MTA v1.9.3b ID# 0-12345) with SMTP id AAA187
for ; Mon, 29 Sep 2000 14:34:21 +0200
From:
To:
Subject: test…
Analizziamone gli headers:
Il primo Received ,
L’header “Received” ci dice il percorso seguito dall’e-mail da quando è stato generata a quando l’abbiamo ricevuta.
Normalmente ce n’è più di uno e sono disposti in ordine inverso quindi il primo rappresenta l’ultimo computer in cui è arrivata, di solito il nostro o quello del nostro provider e l’ultimo Received rappresenta il computer “mittente”.
Infatti, ogni volta che un server riceve una e-Mail, aggiunge un “Received” in cima alle altre intestazioni già presenti.
Analizzando la nostra E-Mail, notiamo che l’ultimo “Received” ci dice che è stato il computer america.com con IP Address 123.12.22.39 a mandare l’e-Mail al server posta.abcd.it usando il servizio SMTP.
Guardando l’header successivo, notiamo che il messaggio è stato mandato a sua volta da posta.abcd.it con IP Address 111.123.11.32 a provider.it, che e` il server destinatario quindi il nostro
Infatti, se guardiamo l’header “To:” si puo notare che il destinatario finale è [email protected]
Il mittente quindi , dovrebbe essere [email protected], per esserne sicuri dobbiamo utilizzare un programma Finger con il quale possiamo sapere se il “mittente” esiste su “america.com”,
L’unico modo per sapere se effettivamente Host Name e IP Address coincidono è utilizzare un programma DNS.
Questo metodo non ci permette di scoprire l’autore, ma almeno potremo sapere quale computer è stato usato per inviare e-mail.

Lascia un commento